“Prosegue il nostro impegno per essere il primo operatore ad azzerare il Digital Speed Divide in Italia. Siamo a buon punto, confermiamo gli obiettivi annunciati sei mesi fa. Continuiamo il nostro percorso di crescita, investendo le nostre risorse di operatore interamente privato su una presenza nazionale sempre piu’ capillare, a supporto delle comunita’ e delle imprese che operano in territori soggetti a speed divide. Il nostro obiettivo resta quella di assicurare una connessione in banda ultralarga stabile e veloce, unico strumento per garantire il lavoro da remoto, un sistema scolastico moderno e lo sviluppo economico delle aree interne”, queste le parole di Luca Spada, presidente e fondatore di Eolo.

A sei mesi dall’annuncio del nuovo piano di investimenti da 150 milioni di euro, l’azienda ha gia’ portato la connessione ultraveloce in 375 Comuni con velocità fino a 100 Mb/s per gli utenti domestici e 1 Gb/s per le imprese. Eolo conferma la forte presenza nel Nord e Centro Italia con rispettivamente il 98% e il 95% di comuni coperti, e si rafforza nel Sud dove, sono oltre 680 i comuni coperti

Potrebbe piacerti:

I Commenti sono chiusi.