Cerca:

WindWorld

ll sito amatoriale di telefonia che vanta innumerevoli tentativi di imitazione!

Benvenuti su WindWorld, il primo ed unico sito amatoriale dedicato a Wind.

Bonus Pieno Wind non sfruttabile per i clienti con Internet No Stop

Pubblicato da:

Sono giunte numerose segnalazioni sul nostro forum riguardo un problema che affligge da  alcune settimane i clienti Wind con attive le opzioni Internet No Stop e Pieno Wind. Sembra infatti che, effettuando una chiamata o inviando un SMS mentre è aperta la connessione a internet, il costo della chiamata/SMS venga addebitato interamente sul credito residuo standard anche in presenza di un bonus Pieno Wind maggiore di zero.

Si tratta di un’anomalia piuttosto spiacevole, soprattutto per tutti gli utilizzatori di smartphone con connessione dati quasi perennemente attiva (iPhone, i vari modelli di Android, ecc…) che si trovano praticamente nell’impossibilità di spendere il bonus autoricarica dell’opzione Pieno Wind (opzione non gratuita, ricordiamo), a meno di non andare a chiudere manualmente la connessione dati del cellulare prima di effettuare ogni chiamata o prima di inviare un SMS.

 

La prova dell'anomalia (clicca)

A testimonianza del disservizio in atto riportiamo nell’immagine a lato il dettaglio di un evento di traffico che è stato appunto scalato dal credito invece che dal bonus (ringraziamo l’utente Br1): cliccate sull’immagine per ingrandirla.

Ovviamente nella pagina descrittiva del Pieno Wind non si accenna minimamente ad una eventuale incompatibilità con l’opzione Internet No Stop. Tutti gli utenti che hanno segnalato il problema sul nostro forum hanno riportato la loro esperienza con l’assistenza clienti Wind: chiamando il 155 e aprendo una segnalazione tecnica hanno trovato un muro di gomma. Per ora Wind sembrerebbe non voler porre rimedio all’anomalia, e i malcapitati clienti si sono sentiti rispondere le scuse più disparate, come “lei ha un telefono troppo evoluto” oppure “le opzioni hanno sempre funzionato così”. Oltretutto il 155 via telefono è l’unico modo gratuito per aprire un reclamo con Wind, dato che il fax e le e-mail sono stati disattivati da anni, e la posta raccomandata non ci risulta sia ancora diventata gratuita.

Ricordiamo a tutti gli utenti colpiti dal disservizio che hanno il diritto a vedersi risolvere il problema entro 4 giorni dalla segnalazione al 155, e comunque hanno diritto a una risposta al loro reclamo entro 45 giorni. In caso di mancato rispetto delle citate tempistiche, il cliente ha diritto a un risarcimento pari a 5,16 euro per ogni giorno di ritardo (vedi articoli 2.2, 3.2 e 3.3 della Carta dei Servizi di Wind). Nel caso la questione non sia risolvibile direttamente con Wind, consigliamo ai nostri lettori di avvalersi delle procedure totalmente gratuite previste per l’autotutela del consumatore (i CoReCom e l’AGCom accettano i fax, a differenza di Wind).

Nel frattempo restiamo in attesa di verificare se il problema col Pieno Wind affligge anche gli utenti con attiva una delle altre opzioni internet, o se invece si tratta di un problema esclusivo di Internet No Stop.

Commentate liberamente nella discussione dedicata nel nostro forum!

Be Sociable, Share!

Tags: ,