Cerca:

WindWorld

ll sito amatoriale di telefonia che vanta innumerevoli tentativi di imitazione!

Benvenuti su WindWorld, il primo ed unico sito amatoriale dedicato a Wind.

I dipendenti PhoneMedia di Ivrea scrivono a Wind

Pubblicato da:

phonemediaoccupatoTorniamo oggi ad occuparci della travagliata vicenda inerente le aziende di call center operanti su commesse Wind e devastate dai loro stessi amministratori. In questa occasione, vogliamo portare alla vostra conoscenza una lettera che i lavoratori Phonemedia (azienda attualmente in amministrazione straordinaria) hanno scritto a Wind, con una richiesta più che eloquente: «Non abbandonateci».
Come per i dipendenti Voicity, anche in questo caso ci sono persone per anni hanno operato a favore di Wind in Phonemedia.

La vicenda, così come per Omnia Network (divenuta poi Voicity), si è evoluta con l’estromissione dall’azienda di coloro che le hanno condotte alla banca-rotta. Questo evento senza dubbio positivo, però, cela anche un aspetto triste: Wind ha deciso di non rinnovare le commesse, poiché Phonemedia non risulta “un affidabile fornitore di servizi”. Ma da quello che possiamo apprendere dai quotidiani e dai periodici, se è vero che l’azienda era gestita da gente con pochi scrupoli, è altrettanto vero che chi “si sporcava le mani”, ha continuato a sporcarsele anche senza ricevere lo stipendio per svariati mesi. E ora che Phonemedia risulta in amministrazione straordinaria e potrebbe tornare ad operare assolvendo anche al pagamento degli stipendi, si ritrova ad aver perso le commesse, e di conseguenza ad avere del personale di troppo.

Per chiedere a Wind di ritornare sui propri passi, i lavoratori della RAF, divisione Phonemedia di Ivrea, hanno deciso di scrivere una lettera proprio al terzo gestore di telefonia nazionale chiedendogli «Di dare a noi lavoratori un aiuto concreto, aiuto che nessun altro è stato finora in grado di dare, offrendoci la possibilità di tornare a lavorare, riassegnandoci la commessa».

Ecco il testo integrale della lettera:

Egregi signori,

Siamo il gruppo di lavoratori della RAF divisione Phonemedia di Ivrea che dal 1999 al 2010 ha lavorato su varie attivita’ (variazione metodo pagamento, fatture, retention, incassi, incassi non applicati, disdette, disdette adsl, sospesi banche …) relative alla commessa per il cliente Wind, anche facendo corsi di formazione e aggiornamento direttamente presso Wind , a Ivrea e Milano.

La nostra ormai ben nota “triste vicenda” non ci aveva fatto desistere dal continuare a lavorare per onorare l’impegno preso verso il committente, e reso per tutti questi anni –crediamo- con costanza e qualità. Nonostante da ottobre a marzo non percepissimo piu’ stipendio alcuno, con serietà ed impegno, abbiamo continuato a collaborare certi che Wind non ci avrebbe abbandonati.

Con sorpresa, da un giorno all’altro siamo invece venuti a conoscenza del fatto che il contratto in essere non sarebbe più stato rinnovato. Perdonateci lo sfogo, ma dopo essere stati traghettati da imprenditori-spregiudicati a imprenditori-ladri, siamo stati abbandonati anche dal terzo gestore italiano di telefonia!

Ci rendiamo conto che, data l’incertezza della situazione ed il complicarsi degli eventi, Wind abbia fatto determinate scelte industriali. Ora, avendo finalmente ottenuto la tanto sospirata amministrazione straordinaria, chiediamo però a Wind di dare a noi lavoratori un aiuto concreto, aiuto che nessun altro e’ stato finora in grado di dare, offrendoci la possibilità di tornare a lavorare, riassegnandoci la commessa.

Le lavoratrici e i lavoratori RAF (fino a dicembre in cassa in deroga, poi chissà…)

Be Sociable, Share!

Tags: , , ,