Cerca:

WindWorld

ll sito amatoriale di telefonia che vanta innumerevoli tentativi di imitazione!

Benvenuti su WindWorld, il primo ed unico sito amatoriale dedicato a Wind.

Riflessioni su Wind e le offerte “Noi”

Pubblicato da:

4 operatoriQuando la nuova offerta Noi Tutti SMS rimpiazzò la vecchia Wind 6 SMS abbiamo subito lamentato un scarso appeal della nuova opzione che offriva 100 SMS verso tutti a 6 euro, sia perché poco flessibile, sia perché ci si aspettava un bundle maggiore e/o un prezzo inferiore.

Dopo qualche mese la Wind sembra averci ascoltato, abbassando leggermente il prezzo della Noi Tutti e proponendo anche le versioni X2 e X3 – come per le Noi Tutti voce – con un costo per singolo SMS inviato ancora minore.

Anche il problema dell’incompatibilità con la Noi Wind SMS è stato risolto, per coloro che volessero risparmiare sia per gli sms verso Wind che verso gli altri operatori: la nuova Noi Wind Messaggi infatti, seppur più costosa, è finalmente compatibile con tutte le versioni di Noi Tutti SMS.

Le offerte ricaricabili di Wind si stanno orientando sempre più verso una sorta di “pacchetto tutto incluso componibile” potendo scegliere le offerte con quantità di chiamate e SMS inclusi che più si addicono alle nostre necessità, una specie di “abbonameno ricaricabile” (che in effetti snatura un po’ il senso originario delle schede ricaricabili, nate proprio per consentire al cliente di pagare solo quello che consuma) dove la tariffa base della SIM conta sempre meno.  E proprio per quanto riguarda le tariffe base, infatti, Wind continua a essere abbastanza dormiente.

Questo orientamento, pur avendo i suoi pregi, presenta anche degli svantaggi:

  1. Se le nostre abitudini di utilizzo sono molto variabili di mese in mese, risulta ancora abbastanza difficile trovare un’offerta che si addica alle nostre esigenze. Tale difficoltà è come sempre dovuta all’odiosissimo costo di attivazione in aggiunta al primo canone e all’impossibilità di rinnovare le opzioni prima della scadenza, se si dovesse consumare il bundle prima del tempo.
  2. Dal momento che chi attiva queste opzioni usufruisce sempre meno della tariffa base, risulterà altrettanto difficile consumare il bonus autoricarica ottenuto con il Pieno Wind, che ricordiamo non è sfruttabile per pagare canoni o costi di attivazione. Quindi attenzione: se si riceve molto traffico entrante da fissi e AOM potrebbe risultare più conveniente NON attivare una combinazione di offerte Noi Tutti che “saturi” tutte le nostre necessità di utilizzo, ma piuttosto lasciarsi la possibilità di continuare a pagare parte del traffico uscente a consumo.
  3. I clienti che non necessitano di opzioni a pacchetto sono svantaggiati da questa politica che trascura le tariffe base, e troveranno senz’altro più convenienti le tariffe di altri operatori.

Nonostante questo trend rivolto alle opzioni a pacchetto, non possiamo che rammaricarci per la scomparsa dell’opzione Noi Italy. Dopo il lancio della concorrente TIMxTutti Italy (chiamate illimitate verso tutti i numeri TIM e fissi nazionali per 4€ settimanali) ci saremmo infatti aspettati una contromossa del gestore arancione, con una sorta di “Noi Italy NEW” migliorativa rispetto alla versione in commercio. Invece non solo ciò non è accaduto, ma anche la vecchia versione (ancora discretamente conveniente) è stata tolta dal mercato.

Notiamo come ultimamente Wind sia sempre un passo dietro gli altri operatori, cercando di correre ai ripari ogniqualvolta la concorrenza migliora le proprie offerte. C’è un’inversione di ruoli tra TIM e Wind, con la prima costretta da un’emorragia di clienti a scendere dal piedistallo e a offrire tariffe e opzioni sempre più competitive pur continuando ad avere quasi il doppio dei clienti della seconda, che dal canto suo reagisce “stancamente” da un po’ di tempo, e forte dei risultati positivi degli ultimi anni è ormai adagiata sugli allori.

In effetti nel medio periodo il mercato ha premiato le sue scelte passate, e quindi (giustamente?) adesso non sente il bisogno di essere aggressiva più di tanto, mentre proprio TIM ha iniziato a seguire la via che Wind ha tracciato da anni.

Vediamo comunque una timida “corsa ai ripari” di Wind visto che:

  • ha dimezzato il costo del cambio piano verso SuperSenzaScatto dopo che TIM ha deciso di regalare il cambio piano verso TIM Base, anche se ci saremmo aspettati di più: non si era forse parlato insieme ad AgCom di un piano senza scatti che fosse accessibile a tutti senza sovrapprezzi? al momento comunque solo TIM si è adeguata, in quanto anche Vodafone e 3 fanno pagare il cambio piano;
  • ha lanciato Noi Wind Messaggi, finalmente compatibile con le Noi Tutti SMS, proprio quando Vodafone ha lanciato Infinity Messaggi Tutti (SMS illimitati verso Vodafone + 100 al mese verso AOM);
  • ha risposto con lo sconto del 50% per 3 mesi sulle Noi Tutti SMS dato che, sempre la Infinity Messaggi Tutti, è gratuita per tutti i clienti Vodafone fino a fine giugno.

Tuttavia appare quasi incredible che abbia eliminato la Noi Italy, e che soprattutto non reagisca alla TIMxTutti Messaggi e alla TIM Tutto Compreso Ricaricabile (molto simile alla Noi Tutti X2) lasciando invariati i prezzi delle corrispondenti opzioni della propria offerta, ormai uguali a quelli praticati dall’ex-monopolista.

Be Sociable, Share!

Tags: , , , , ,